Riflessioni sulla relazione che dura nel tempo.


Perché molti di noi si emozionano quando vedono davanti a loro una coppia di anziani che camminano abbracciati o ancora mano nella mano? Perché è rara. Perché è bella, perché rappresenta amore che dura. E come tale risuona come un diapason con il nostro interiore, perché la nostra essenza, senza sovrastrutture mentali, è puro amore. Questo vedere due anime che si tengono per mano nell’ultimo tempo della loro vita, fa nascere in noi stupore, ammirazione, devozione. La realtà è che a questa visione non siamo abituati.. Oggi, dove anche i sentimenti  fanno paura per il valore che hanno, (o che non hanno), i legami stringono troppo e le emoticon si sono sostituite al saper dire e al saper vivere le emozioni, una coppia che è ancora coppia ci sembra fuori dal tempo.. fuori dalla realtà possibile a noi conosciuta. Già..  realtà possibile, dove possibile significa‘‘possibile’’; dove la relazione, l’intimità, la sessualità e la complicità, il desiderio di camminare ancora uniti, hanno vinto sul passare del tempo che tutto travolge e tutto cambia.. Certamente avranno avuto momenti difficili e momenti felici, tempi duri e, in gioventù, teneri affetti puri.. ma oggi, dopo tanti anni, sono ancora nucleo.  Chissà, magari sono insieme da sempre, oppure da poco tempo . Difficile saperlo. In ogni caso quello che traspare  è affetto tra due persone che ancora si cercano, ancora sono, una il completamento dell’altra. E’ comunque bello da vedere.  L’amore, si sa, non ha età. Forse,  dentro di noi alberga anche un piccolo sentire inconscio di benevola invidia per una visione che ci fa stupire, forse sorridere, forse pensare, forse capire..  E infatti può succedere che in questo correre, in una vita che non vuol rallentare, per un attimo ci fermiamo.. e respiriamo.. e pensiamo.    Qualche frammento di tempo dopo ci sentiamo pronti a ripartire, pronti a continuare.. ma con qualcosa dentro in più nel cuore. Abbiamo visto cosa può essere un amore. E’ innegabile, è silenzioso, ma dentro di noi fa rumore. A dispetto di una società dove innamorarsi sembra sempre più difficile e ancor di più sembra impossibile restare innamorati della stessa persona,  qualcuno, dopo tanteprove della vita, cammina ancora mano nella mano. Chiediamoci come sia possibile. E perché questo avviene. Potrebbe essere il primo passo di un cammino che la nostra mente e il nostro cuore hanno bisogno di fare con chi gli sta vicino.

Non mi stancherò mai di dire che noi siamo la somma delle nostre scelte. Il nostro presente deriva da queste.. Chi comprende questo, in futuro ne può agire altre, diverse, può andare incontro ad una nuova vita, ad un modo nuovo di vedere il domani .. proprio come quei due anziani che si tenevano vicini con i cuori e con le mani.

Massimo Castellani

22 visualizzazioni

©2020 Tutti i diritti riservati di Associazione Ricominciamo Insieme C.F.: 96111900229 . Proudly created by Gio SMM Agency